When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

L’AIDA per i Social Media

AIDA è il nome di un modello teorico di funzionamento della pubblicità, che divenne popolare a partire dagli anni sessanta. AIDA è l’acronimo di Attention/Awareness, Interest, Desire e Action.

  • Attention o Awareness, una pubblicità deve innanzitutto catturare l’attenzione del consumatore;
  • Interesse: una pubblicità deve accendere l’interesse del consumatore;
  • Desiderio: una pubblicità deve innescare il processo di creazione del desiderio nel consumatore;
  • Azione: una pubblicità deve condurre all’azione, che si dovrebbe concretizzare nell’acquisto del servizio o del prodotto;

E’ un modello datato, anche eccessivamente semplice, per alcuni aspetti; primo fra tutti quello di attribuire alla pubblicità un potere che non ha, ovvero creare goodwill. Per goodwill s’intende quell’atteggiamento positivo, di benevolenza, amicizia, simpatia, nei confronti di un prodotto o di una marca, e quindi capace di evocare il desiderio e quindi stimolare una propensione al consumo o prima ancora un’intenzione all’acquisto. La cosa più importante che emerge da questo modello è il ‘flusso ad imbuto‘, uno schema che descrive in modo basilare il processo di vendita (o di acquisto).

E questo flusso è ancora ad oggi attuale e valido quando si parla di processi di vendita.

E risulta valido anche quando si parla di social media e di strategie di marketing su Internet.

Awareness

Twitter, LinkedIn, Facebook, YouTube, Flickr sono nati per questo. Questi Social Network, infatti, sono strumenti di comunicazione; catturando l’attenzione, sono in grado di condurre il lettore al vostro hub (pagina di vendita, blog, sito, ecc) dove fare conversioni. L’awareness può assumere molte forme, ma il suo obiettivo principale è dare consapevolezza alle persone che può esistere un prodotto/servizio in grado di soddisfare le loro esigenze.convincere la gente a sapere che esistono e che si può risolvere un problema che potrebbero avere. Il tutto è misurabile tramite (conversation frequency, increased mentions, sentiment, etc).

Interest

Una volta conquistata l’attenzione, dobbiamo fare in modo di generare interesse verso il prodotto: aratteristiche e vantaggi del prodotto devono essere declinate con forza. Desire I social media possono contribuire a favorire il desiderio attraverso la comunicazione e coinvolgimento, ma per soddisfare pienamente il desiderio di qualcuno di acquistare, è necessario che l’hub sia semplice e ottimizzato: deve essere pulito, facile da navigare, ricco di informazioni e funzionale.

Action

Abbiamo catturato l’attenzione, abbiamo fatto in modo che in lui nascesse un desiderio, lo step successivo è finalizzare. In questa fase i social media servono poco ( hanno già lavorato prima ) e tutta l’attenzione deve concentrarsi sul sito.

Nel corso degli anni il modello AIDA si è evoluto ed ha aggiunto due livelli extra, frutto dell’evoluzione tecnologica e delle nuove metodologie di mercato: loyalty ed advocacy.

La Loyalty (Fedeltà), perché i clienti saranno fedeli se lverranno seguiti anche dopo l’acquisto; i Social Media tornano utili anche in questa fase.

L’Advocay è “lo “sweet spot”, ovvero i vostri clienti fanno marketing per voi, sempre attraverso i social media, per esempio cliccando sui bottoni “Tweet This” or “Like”.

0