Tag Archives: linkedin

Social Networks

Sono siti di aggregazione sociale che permettono di mettersi in contatto con una moltitudine eterogenea di utenti. I legami tra le persone iscritte ai social network possono essere di diverso tipo: sociali, casuali, lavorativi, familiari. Le motivazioni che spingono le persone ad iscriversi a questi siti sono molteplici, ma la creazione di relazioni tra gli utenti di solito nasce da interessi o argomenti comuni.

Sono diversi, a seconda delle Nazioni, i social network principalmente usati oggi, ma tutti sono legati da due scopi comuni: la condivisione di contenuti e l’interazione tra utenti.

Se immaginiamo Internet come uno spazio, così come il sito web aziendale rappresenta la casa, i Social Network rappresentano gli spazi dove incontrarsi, confrontarsi, scegliere, decidere; gli utenti si sono trasformati da utilizzatori passivi ad autori attivi di contenuti.

Secondo gli ultimi dati sono più del 60 % gli utenti di Internet che si scambiano opinioni, che cercano informazioni per l’acquisto, che comunicano tra di loro su prodotti, servizi, aziende, brand ecc.

Un’azienda che voglia avere una presenza attiva nel web non può ignorare questo dato ma deve considerarlo come una opportunità imperdibile per interagire con il proprio pubblico, diffondere contenuti efficaci, generare attenzione su determinati argomenti e monitorare costantemente cosa si dice in rete.

La presenza nei Social Network porta molti dei benefici commerciali: serve a rinforzare il Brand, creare fedeltà con i propri clienti, raggiungerli efficacemente in tempo reale.

In Italia, i Social Network più frequentati sono FaceBook, Linkedin, Twitter, FourSquare, Pinterest.

Facebook, coi  suoi oltre 800 milioni di utenti attivi, è lo spazio divertente dove coinvolgere, quasi un luogo sussidiario al sito brand.

Twitter, con le sue duplici compenenti di spazio e strumento,  permette di entrare in relazione più stretta con blogger e opinion leader, oltreché con operatori, grazie al suo modo veloce, semplice e ubiquo con cui nascono discussioni, cronache e conversazioni. Twitter è, attualmente, uno degli strumenti migliori per comunicare o raccontare un evento che si sta vivendo in diretta, anche grazie alla creazione di # dedicati.

Linkedin, è il Social Network impiegato principalmente per la costruzione reti di contatti professionali.

Foursquare è un social network basato sulla geolocalizzazione disponibile tramite web e applicazioni per dispositivi mobili. Gli utenti eseguono il check-in tramite la versione browser del sito o attraverso applicazioni su dispositivi che utilizzano il GPS. I check-in sono retribuiti con punti e talvolta con dei “badge”. La forza del suo esito straordinario e in continua crescita, tuttavia, è dovuta all’aspetto ludico. FourSquare, infatti, si presenta come un vero e proprio gioco sociale partecipativo.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello del cosiddetto social marketing. FourSquare, infatti può essere utilizato, dalle aziende a scopo promozionale, per pubblicizzare il proprio brand. C’è chi offre sconti, prezzi e tariffe speciali, inviti e agevolazioni ai clienti migliori in base al numero di check in o addirittura la possibilità di ottenere nuovi ambiti badge.

[Foto Credit: Vincos]

Linkedin | Infografica

Linkedin è uno dei più grandi Social Network dedicati al business.

La più grande rete sociale professionale, nel febbraio 2012, ha dichiarato di aver superato i 150 milioni di membri (erano 100 milioni nel marzo 2011), 60% dei quali fuori dagli Stati Uniti.

Il 60% degli iscritti risiede fuori dagli Stati Uniti. U.S.A., India, U.K e Brasile sono i paesi col maggior numero di iscritti. Gli utenti europei sono oltre 33 milioni e le nazioni che mostrano un maggiore interesse sono i Paesi Bassi, la Francia, l’Italia, la Spagna.

Gli uomini (58%) superano di gran lunga le donne. La fascia d’età con più membri è quella dei 25-34enni, seguita dai 35-54enni.
I settori con più iscritti risultano essere l’hi-tech (14%), la finanza (12%) e la manifattura (10%). Le funzioni maggiormente presente sono quelle legati all’imprenditoria (12%), vendita (11%), operations (9%).

In Italia si calcolano 3.026.074 di iscritti, in crescita di oltre un milione di unità anno su anno. Anche nel nostro paese si rileva una prevalenza di uomini (54%). Le età più rappresentate sono quelle della fascia 25-34 (40%) e 35-54 (39%). I 18-24enni sono il 15% e gli ultra 55enni solo il 6%.
Nel nostro paese i settori con più addetti sono l’hi tech e la manifattura, entrambi con un peso del 14%. A seguire finanza, corporate e beni di consumo (9%).

In questa infografica, l’utilizzo del Social Network da parte degli utenti.

How LinkedIn Works

How LinkedIn Works by Infographiclabs

(Blue) World Map of Social Networks

Il mondo dei Social Network è sempre più blu, ovvero Facebook continua a prendere quote.
Questo quanto emerge dalla mappa mondiale dei Social Networks aggiornata al dicembre 2011 (basata sul traffico dati Alexa & Google Trends) elaborata da Vincos.

Facebook, coi suo oltre 800 milioni di utenti attivi, ottiene la prima posizione in ben 127 paesi sui 136 analizzati.
L’Europa conta 223 milioni di utenti, il Nord America 219, l’Asia 202.

Su Vincos potete vedere la mappa animata dell’evoluzione dei Social Network nel mondo dal 2009 ad oggi.

Le seconde e terze posizioni sono occupate da Linkedin, Badoo e Twitter: in Italia, Badoo ottiene la seconda posizione mentre Twitter è al terzo posto.
Solo in Russia Facebook compare in terza posizione, preceduto da V Kontakte e Odnoklassniki.

Linkedin | Here’s How To really use LinkedIn

LinkedIn è un Social Network che vanta, ad oggi, 131 milioni di membri, 1 milione di gruppi, e una crescita del Mobile del 400% (year-over-year)[Mashable ].

E’ il Social Network, per eccellenza, dedicato al business: LinkedIn è nato come mezzo di connessione fra professionisti dello stesso ambito per sviluppare conversazioni e scambi fra gli stessi.
Nonostante ciò, sono ancora pochi gli utenti che sfruttano tutto il suo potenziale per incrementare il proprio business.
Ecco come usare veramente Linkedin, in un’infografica.

[Fonte: Business Insider]