When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Potenza di un biscottino: Oreo Mars Rover

Questa immagine ha avuto oltre 20.000 “likes” su Facebook; è quella di un biscotto Oreo, il famoso biscotto preferito dal latte (Milk’s Favorite Cookie, il claim che campeggia sulle confezioni).
Questo dell’immagine propone, anziché la solita crema bianca, una crema rossa segnata dalle impronte di due pneumatici, ovvero, la terra rossa di Marte segnata dai pneumatici del Mars Rover.

Questa immagine fa parte del progetto chiamato The Twist Daily che Nabisco (proprietaria del marchio Oreo) ha lanciato il 25 giugno in occasione del 100° compleanno del biscotto.

La campagna prevede la condivisione di un’immagine di Oreo, ogni giorno, per 100 giorni che rifletta i trending topic.

Le immagini vengono condivise sulla sua pagina Facebook dedicata al biscotto, su un Tumblr ( Oreo Daily Twist), su Twitter e su uno spazio proprietario (sito Nabisco).

Così, il 25 giugno, il primo Oreo, è stato dedicato alla Pride Week (Share the Love, Condivi l’amore, il tema scelto quest’anno): crema coi colori  dell’arcobaleno anziché bianca.


A seguire, immagini con Oreo protagonista per ogni evento importante.

L’anniversario della presa della Bastiglia (con oltre 36000 ‘likes’)

 

L’inizio dei Giochi Olimpici

L’uscita di “The Dark Knight Rises” negli USA

Le immagini Oreo, fondamentalmente, sono semplici, ma racchiudono idee, pensieri e tendenze condivisibili.
Il cookie “Mars Rover” è storytelling visivo fatto veramente bene: Oreo è un brand storico che diventa iconico di un momento storico. Tuffandosi nella notizia e diffondendola, Oreo fornisce, infatti, messaggi aggiornati e rilevanti che suscitano l’interesse di un pubblico più vasto. Un brand che diventa ‘mezzo di comunicazione’.

Inoltre, l’immagine del “Mars Rover”, per esempio, ha ottenuto meno likes di altre immagini Oreo su Facebook; ma è riuscita ad attirare l’attenzione dei media, come Mashable e il Baltimore Sun per esempio, arrivando anche a quegli utenti non iscritti ai vari Social Network.

Alla base di tutto, una strategia ben pianificata da Nabisco e dalla sua agenzia di comunicazione. Senza un’idea e una strategia, si fa poca strada.

Qualunque azienda, grande o piccola, se vuole farsi conoscere deve rendersi interessante per il suo pubblico di riferimento; diversamente rimane solo un’azienda che produce e vende prodotti come altri. Nabisco non vende biscotti: condivide idee, tendenze, coinvolgimento e senso di appartenenza.