When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Brands & Social Media: Report settore Retail

Proseguono le uscite dei report della ricerca “Brands & Social Media“, elaborata da OssCom, Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell’Università Cattolica, e Digital PR, agenzia di consulenza e strategie di comunicazione online, hanno presentato ieri il quarto report di ‘Brands & Social Media.

OssCom è stato fondato nel 1994 allo scopo di condurre ricerca teorica e applicata nel campo del sistema dei media e dell’industria culturale italiana. L’obiettivo primario del Centro è fornire un supporto alle imprese e alle istituzioni impegnate nel contesto mutevole del mercato dei media, al fine di accompagnarne le strategie comunicative, la costruzione dell’offerta, l’analisi del consumo e la definizione delle policies in modo consapevole ed efficace.

La ricerca Brands & Social Media, prima nel suo genere, si propone di analizzare le iniziative di comunicazione nei social media in Italia da parte di 100 aziende top nazionali ed estere distribuite su cinque settori (Consumer Electronics, Automobili, Banche/Assicurazioni, Retail/Grande Distribuzione e Servizi) attraverso una mappatura analitica delle loro attività sui social media.

Questo è il quarto report presentato ed è relativo al settore Retail che comprende 20 aziende selezionati dalle principali catene di negozi presenti in Italia valutando una serie di fattori e scegliendo esempi da diverse categorie merceologiche al fine di rendere interessante l’analisi comparativa trasversale. I settori merceologici individuati sono: abbigliamento, abbigliamento sportivo, editoria & multimedia, consumer electronics e bricolage & arredamento.

Sono stati oggetto di analisi solo i profili aziendali ufficiali istituzionali in lingua italiana di cui sono stati rilevati parametri finalizzati a comprendere il grado di esposizione delle aziende sui social media; la coerenza delle iniziative proposte; l’identificazione degli spazi e delle modalità di interazione con gli utenti e lo stile comunicativo.

La ricerca ha permesso di stilare una classifica delle aziende operanti sui social media che tiene conto sia dell’investimento in termini di comunicazione da parte delle aziende (come ad esempio la frequenza di aggiornamento dei profili e la loro personalizzazione), sia dell’interazione degli utenti (come attestano il numero di commenti e di like ai wall post su Facebook o i retweet su Twitter).

Ikea si colloca al vertice della classifica con un punteggio di 61,25 punti seguita da Media World (53,75 punti), La Feltrinelli (50 punti), Euronics (46,25 punti) e Fnac (37,50 punti).

Sono disponibili l’infografica riassuntiva e l’executive summary.

Il primo report, del settembre 2011, dedicato alla categoria Consumer Technologies, comprendeva 20 delle aziende più attive nella produzione di personal computer, telefoni cellulari, macchine fotografiche, televisori, stampanti e consoles per il gioco.

Il secondo report, dell’Ottobre 2011, relativo alla categoria Automobile, comprende un campione delle 20 aziende con maggior numero di immatricolazioni nel primo semestre 2011 (dati Ministero dei Trasporti e Anfia).

Il terzo report, del dicembre 2011, relativo al settore Banche e Assicurazioni, comprende le prime 10 banche e le prime 10 assicurazioni attive sul mercato italiano così come emerge dalla valutazione di una serie di fattori.