Social Media

Google+ pages

Da pochi giorni Google+, ha deciso di aprire le porte anche alle aziende, lanciando Google+ Pages, le Pagine Aziendali” (anche dette “Pagine Business” o “Pagine Brand”),
L’annuncio sul blog ufficiale della compagnia recita: “Finora ci siamo concentrati nel connettere le persone. Ma vogliamo essere sicuri che possiate costruire relazioni con qualsiasi cosa a cui teniate, dai negozi di quartiere ai brand globali, quindi lanciamo oggi Google+ Pages in tutto il mondo”.

Le principali differenze principali tra pagine e profili sono:

  • le pagine sono per le aziende, i profili per le persone fisiche
  • le pagine non possono aggiungere persone alle cerchie a meno di non essere state, da queste, precedentemente citate o aggiunte.
  • le impostazioni di privacy di default per tutti gli elementi delle pagine è “pubblico”
  • le pagine non possono assegnare il “+1″ nè ad altre pagine, nè ad altri elementi del web
  • le pagine non possono condividere con gli “Extended circles”
  • le pagine non possono ricevere notifiche via email, testo, o nella Google bar
  • le pagine non possono accedere ai video-ritrovi da dispositivo mobile

Google offre una guida per la creazione delle pagine.

La struttura di creazione ricalca molto quella di Facebook (scelta categoria, nome pagina, sito associato), mentre il layout è sostanzialmente identico a quello dei profili di Google+.

Ora che Google Pages ha aperto la strada al business su Google Plus, sorge spontanea la domanda: è il caso di investire risorse ed energia per aprire una pagina commerciale (anche) su Google+?

Dipende, ovviamente.

E’ da capire cosa Google Pages attualmente offre e soprattutto cosa non offre rispetto alla concorrenza, per capire se sia meglio concentrare le proprie energie su Facebook o dare un po’ di fiducia a Google; da non dimenticare inoltre le potenzialità di quanto Pages e l’intero ecosistema Google possono e potranno offrire dal punto di vista business.
Innanzitutto pare che pare non sia possibile utilizzare le Pagine Google+ per indire “contests, sweepstakes, offers, coupons or other such promotions”.

Ma le Google+ Pages hanno anche un lato interessante, il legame con le SERP del motore di ricerca, la funzione Direct Connect; direct connect crea una sorta di ponte fra Google (motore) e Google+ (social). E’ quindi ovvio che molte aziende vorranno immediatamente attivare la propria Pagina Google+, anche solo per avere un “gancio” in più nei confronti dell’utente, per poter essere più visibili e rintracciabili

Ancora non è possibile “caricare” dall’esterno un feed per tenere aggiornata la pagina, quindi il lavoro sarà ‘manuale’.
L’idea di Google sembra dunque quella di unire motore e social in modo che la differenza fra i 2 non sia più così evidente come è ora.

Le prime aziende italiane ad aprire una pagina ufficiale sono state Fiat, Vodafone, Donna Moderna (Mondadori), Alitalia, Juventus, TIM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *