When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Four Degrees of Separation

Nel racconto “Catene” (1929), Frigyes Karinthy ventilò l’ipotesi che qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari (“Six degrees of separation“).
Nel 1969 il sociologo americano Stanley Milgram elaborò, sulla scorta dell’ipotesi di Karinthy, la “teoria del mondo piccolo“: in sintesi, secondo questa teoria, qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari.

Nel 2011, secondo una nuova ricerca dedicata a Facebook, oggi i gradi di separazione si sono ridotti.

Da quanto emerge dalla ricerca, condotta dal Laboratory of Web Algorithmics dell’Università di Milano, Facebook consente di accorciare i passaggi per collegare due qualsiasi persone del pianeta, passando così da 6 a 4,74 passaggi.

Facebook,  facendo saltare quasi due passaggi, diventa una scorciatoia per collegrasi ad altre persone sconosciute.

Per formulare la loro tesi i ricercatori milanesi, coordinati da Sebastiano Vigna, hanno applicato la teoria di Milgram a circa 721 milioni di utenti del social network, ovvero 69 miliardi di relazioni, pari al 10% della popolazione mondiale (il campione più grande mai analizzato in uno studio).

Compendio imprenscindibile sulla struttura di Facebook e delle relazioni al suo interno è “The Anatomy of Facebook Social Graph“, di J. Ugander, B. Karrer, L. Backstrom, C. Marlow.

Entrambi i documenti sono disponibili per i download

J. Ugander, B. Karrer, L. Backstrom, C. Marlow.
The Anatomy of the Facebook Social Graph
http://arxiv.org/abs/1111.4503

L. Backstrom, P. Boldi, M. Rosa, J. Ugander, S. Vigna.
Four Degrees of Separation
http://arxiv.org/abs/1111.4570

0