When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Vino, Web e Social Network: opportunità e responsabilità

Vi segnalo un bel convegno che si terrà durante Vinitaly, dal titolo “Vino, Web e Social Network: opportunità e responsabilità”.
Un convegno che fa già discutere, in rete, perché si parla di web, strumento però ben poco utilizzato dagli organizzatori.
Il binomio vino&web io, come molti, lo diamo per assodato e vincente, e l’incontro sarà un ulteriore momento di crescita e di confronto per i partecipanti.

Di seguito un estratto del comunicato stampa di Verona Fiera per dare l’annuncio del convegno.
—-

Sempre più web e sempre più social network nel futuro del vino: un vero e proprio boom di siti, blog, portali, pagine su Facebook ecc, per una comunicazione sempre più diretta fra Cantine e pubblico. Una grande opportunità, non scevra però da rischi legati alla scarsa trasparenza di chi “produce” una mole enorme, a volte incontrollabile, di notizie.

*Verona, 6 Aprile 2010. *Il fenomeno è sotto gli occhi di tutti gli operatori professionali e degli appassionati del vino: internet e i social network sono diventati la platea ideale tanto per le Cantine italiane quanto per i winelover alla ricerca di informazioni utili, di note di degustazione, di giudizi sulla qualità di vini e produttori. Una messe enorme di informazioni oggi disponibili, e tuttora in costante crescita tanto che, sulla base di una recentissima ricerca (Axiter-Confcommercio/Unicab per conto di Vinitaly), ben sette Cantine su dieci prevedono di destinare quest’anno risorse aggiuntive alla comunicazione su Internet.

La trasformazione dei mezzi di comunicazione tradizionali (compresa la stampa specializzata di settore) che progressivamente affiancano (o sostituiscono persino) alla produzione cartacea una presenza sul web, è un’ulteriore conferma del momento attuale di rivoluzione della comunicazione del vino. Una rivoluzione che apre enormi possibilità (Cantine grandi e piccole in grado di dialogare direttamente col mercato globale), ma anche nuovi rischi sulla trasparenza delle fonti d’informazione, ed evidenzia anche un deficit di responsabilità nei “nuovi” comunicatori. Di questa “nuova” comunicazione, dell’evoluzione della stampa di settore, dell’ingresso di nuovi media e di nuovi operatori, dei rischi e delle opportunità se ne parlerà in un Convegno (Domenica 11 aprile, ore: 10.30 – Centrocongressi Europa-Sala Vivaldi: “Vino, Web e Social Network: opportunità e responsabilità”) che vedrà la presenza di:
– *Enrico Grazzini* (Prima Comunicazione, Corriere della Sera) che traccerà lo scenario attuale e il futuro di media e social network;
– *Francesco Zonin*: che racconterà l’esperienza di My-Feudo, ovvero come sta cambiando la comunicazione del vino e la scelta del web da parte del gruppo vinicolo vicentino;
– *Filippo Ronco*: 10 anni sul web, l’esperienza di TigullioVino e Vinix;

– *Giampiero Nadali* (Aristide Blog): le nuove frontiere della comunicazione;
– *Gianluca Amadori* (Presidente Ordine dei Giornalisti del Veneto): la necessità di regole a tutela del pubblico
– *Angelo Gaja*, vignaiolo e, soprattutto, attento osservatore delle trasformazioni del mondo del vino;
– *Elena Amadini*, brand manager del Vinitaly, per VeronaFiere. Moderatore, Beppe Giuliano, direttore di Euposia-La Rivista del Vino.
[Comunicato stampa del Servizio Stampa Veronafiere ]

0